Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog





Una consistente parte delle entrate fiscali è destinata ogni anno per pagare gli interessi del debito pubblico che in questo momento sfiora il 110% del PIL: una vera voragine!

Ma lo Stato a chi deve tutti questi soldi? Semplice: agli “illuminati” creatori di moneta.


Domenica 29 marzo a partire dalle ore 10,30 avrà luogo a Roma in via XX settembre davanti alla Banca d’Italia la distribuzione di volantini anti signoraggio. Questa azione è organizzata dallo SNARP in collaborazione con il MOVIMENTO dei PENSIONATI CATTOLICI, l’Associazione ADIUBAN il mensile L’Altra Voce ed è finalizzata a spiegare ai cittadini le responsabilità dell’Istituto Centrale nella crisi monetaria, che, oltre al resto del mondo globalizzato ha colpito anche il nostro paese per lo strapotere del sistema bancario che agisce da caimano a danno dell’economia.
E’ necessario spiegare alla gente che con l’attuale politica monetaria e con la crisi ingenerata, nelle Banche Dati di Crif e Centrale Rischi sono censiti oltre 18 milioni di cittadini e imprese; che sono oltre 9.000.000 i protestati e gli iscritti nella Centrale di Allarme Interbancari; che sono in corso oltre un milione di espropriazioni immobiliari e che oltre 3.300.000 italiani sono vittime di usura, autentica epidemia che ha subito un incremento del 14% nel 2007, del 19,5% nel 2008 e del 23% nei primi due mesi del 2009. 
E, aspetto più ignorato dai media, già dal 2007 sono cominciate le revoche a raffica di affidamenti delle banche, che nel corso del 2008 hanno messo in crisi 350.000 piccole e medie imprese, mentre nei soli primi due mesi di quest’anno sono già oltre 45.000 i malcapitati che hanno ricevuto l’intimazione a rientrare dei fidi. 
Unica voce ad occuparsi intensamente dei danni provocati dalle banche negli ultimi anni è stato il mensile Libero Reporter e cui solo nei giorni scorsi sono seguiti i redazionali del quotidiano Libero, ma sono stati invece sistematicamente ignorati i nostri periodici appelli - denuncia ai media sulle malefatte del sistema bancario. 
E’ indispensabile far comprendere alla gente comune la porcata del signoraggio e soprattutto esortare il ministro Tremonti ad assumere urgenti iniziative concrete per arginare e controllare in maniera certa il problema del finanziamento alle imprese a e ai cittadini, ancor prima di finanziare le banche che andrebbero a incrementare le loro speculazioni sulla pelle di tutti noi. E’ necessario riportare l’attenzione sulla necessità per lo Stato di riappropriarsi delle azioni della Banca d’Italia al fine di utilizzare il signoraggio per ripianare i conti pubblici, rimettere in moto l’economia, creare nuovi posti di lavoro e rendere dignitose ed umane le pensioni da fame. 




Fonte: SNARP
Tag(s) : #Notizie dal web

Condividi post

Repost 0